Forasacchi: come riconoscerli e come eliminarli

I forasacchi rappresentano un frequente motivo di visita dal veterinario: il tuo cane scuote spesso la testa? Il tuo cane ha le zampe infettate? Starnutisce di continuo? Il cane tossisce spesso o gli lacrimano gli occhi?

Beh, con l’arrivo della stagione calda ed in concomitanza con un maggior tempo speso all’aria aperta, aumenta per i cani la probabilità di esposizione a potenziali rischi.

Non solo dobbiamo imparare come proteggere il cane dal caldo, ma dobbiamo stare attenti anche ai luoghi nei quali lo portiamo per fare la sua passeggiata preferita.

Prima di iniziare a parlare dei forasacchi, ti propongo questo interessante video prodotto da TV9 Telemaremma che, in 10 minuti, introduce la problematica dei forasacchi.

Col termine forasacchi intendiamo comunemente le ariste di graminacee, come quelle che vedi nella foto seguente.

Sono a forma di spighe, crescono prevalentemente tra la primavera e l’estate, e quando vai a spasso in campagna con il tuo cane queste spighe potrebbero infilarsi sotto il pelo delle zampe del tuo cane, in gola, nelle orecchie oppure nel naso.

forasacchi cane

Come fanno i forasacchi ad infilarsi nel corpo del cane

A causa della loro particolare struttura, questi corpi vegetali dotati di una estremità acuminata sono in grado di penetrare attraverso le cavità nasali, il condotto uditivo esterno, la bocca o la cute.

Più frequentemente, le spighe si infilano negli spazi interdigitali e possono avanzare lungo un tragitto fino ad arrestarsi in profondità o a raggiungere la cavità toracica o addominale.

In questi casi, possono dare luogo ad una reazione infiammatoria e infettiva di non sempre facile gestione.

A causa della sua struttura, è praticamente impossibile che un’arista di graminacea penetrata in un tessuto o orifizio naturale possa retrocedere. Intervenire è perciò necessario.

Forasacchi: sintomi e come riconoscerli

forasacchi cane

Facciamo ora una panoramica su quello che devi sapere sui forasacchi e sui sintomi che il cane manifesta a seconda della zona del corpo interessata.

Forasacchi nell’orecchio del cane

Se il tuo cane al rientro dalla solita passeggiata scuote la testa, si gratta le orecchie, procede a testa bassa o ruotata, è molto probabile che abbia un forasacco nell’orecchio.

Quando un forasacco si introduce nell’orecchio, il cane sentirà un grande fastidio ed un dolore forte. Proprio per questo motivo, il cane potrebbe scuotere la testa di continuo, nel tentativo di eliminare il fastidioso dolore.

Per cercare di attutire il dolore, il cane potrebbe tenere anche la testa leggermente inclinata e ruotata, ed anche questo va tenuto in considerazione come sintomo di un possibile forasacco nell’orecchio.

Forasacchi nelle zampe del cane

I forasacchi sono spesso la causa di infezioni, rossoreascessi e altre malattie quando si infilano sotto la cute del cane.

Se il cane lecca in maniera spasmodica una zampa, è probabile che un forasacco si sia infilato nella cute. Le spighe molto spesso si infilano tra le dita delle zampe, negli spazi interdigitali.

Da lì, pian piano si muovono fino ad arrivare alla sottocute e provocano rossore, infezioni, gonfiore, dolore e tutti gli altri sintomi cui abbiamo accennato.

Forasacchi nel naso del cane

Se durante la solita passeggiata il tuo cane inala un forasacco, tenterà di espellerlo fuori con starnuti continui e frequenti. Questo può portare anche alla perdita di sangue dal naso del cane.

Forasacchi nella gola del cane

Se invece la spiga del forasacco è nella gola del cane, quest’ultimo cercherà di eliminarlo con continui colpi di tosse.

Sia che i forasacchi si siano infilati nella gola che nel naso del cane, le spighe potrebbero arrivare fino ai bronchi e ai polmoni con, ovviamente, conseguenze molto gravi.

Forasacchi negli occhi e nella bocca del cane

Anche gli occhi e la bocca sono sedi nelle quali le spighe possono penetrare, perciò non vanno sottovalutati neanche l’eccessiva lacrimazione o salivazione, un occhio chiuso o un animale che si porta le zampe al volto come nel tentativo di liberarsi da qualcosa di fastidioso.

Come eliminare i forasacchi dal cane

forasacchi cane

Prima di parlare di come eliminare i forasacchi dal cane, sarebbe meglio capire come possiamo prevenire il problema:

  • Evita di portare il cane a passeggio in campi o giardini con erba molto alta o appena tagliata, soprattutto durante il periodo primaverile ed estivo.
  • Al momento del rientro a casa dopo ogni passeggiata, ispeziona con cura il mantello, le zampe e le orecchie, e procedi a rimuovere qualsiasi corpo vegetale sospetto che trovi su di esso. Contatta il medico veterinario di fiducia per qualsiasi dubbio.

E per eliminarli?

Per eliminare i forasacchi dal cane, è meglio evitare qualsiasi rimedio “fai da te”. Contattare il proprio medico veterinario chiedendo di poter effettuare una visita il prima possibile.

Alcune volte, per la rimozione della spiga è necessario sottoporre l’animale ad anestesia generale. In caso di mancato intervento le conseguenze possono essere molto gravi, e i successivi tentativi di localizzazione ed estrazione molto complessi.

Solo nel caso in cui il forasacco fosse ancora ben visibile, cerca di rimuovere la spiga con una pinzetta di quelle utilizzate per le sopracciglia.

In caso contrario, porta subito il cane a fare un bel controllo dal veterinario.  Attraverso un’accurata visita, verificherà che il forasacco non abbia causato infezioni e che non ci siano più residui all’interno del corpo del tuo cane.

Rossella Cicino